Cosa devi sapere sulle confuse modifiche del credito d'imposta sui veicoli elettrici

Il credito d'imposta federale sui veicoli elettrici era piuttosto semplice. Vuoi un'auto elettrica? Tutto quello che dovevi fare era acquistarne uno da una casa automobilistica che vendeva meno di 200.000 veicoli elettrificati. A seconda delle dimensioni della batteria, i veicoli avevano diritto a un massimo di $ 7.500. Quindi l'Inflation Reduction Act (IRA) è diventato una cosa e ha reso le cose molto più confuse. Ha introdotto molti requisiti affinché i veicoli elettrici e gli acquirenti possano beneficiare del credito d'imposta federale. Mentre il pensiero dietro l'IRA era quello di spingere gli acquirenti all'acquisto un veicolo elettrico di fabbricazione americana, ha reso le cose estremamente confuse per chiunque cerchi di acquistare un'auto.



banneradss-1

Contenuti

Mentre l'IRA è stata firmata lo scorso agosto, il 2023 sarà il primo anno in cui gli acquirenti dovranno davvero riordinare tutto il suo linguaggio confuso per vedere quanta agevolazione fiscale possono ottenere per l'acquisto di un veicolo elettrico. Tuttavia, il governo non sta semplificando le cose agli acquirenti, poiché ha apportato alcune nuove modifiche all'IRA che rendono le cose ancora più sconcertanti. Se stai cercando di acquistare un veicolo elettrico , ecco la tua guida su come navigare tra i crediti d'imposta federali disponibili per i veicoli elettrici nel 2023.

  Volkswagen, presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen Dr. Herbert Diess presenta la ID. formazione basata sulla piattaforma MEB nel 2018.

Cosa ha cambiato l'IRA

A partire dal 1° gennaio 2023, i veicoli elettrici devono soddisfare alcuni dei requisiti dell'IRA per poter beneficiare di qualsiasi parte del credito d'imposta federale disponibile. Le seguenti linee guida devono essere soddisfatte affinché un acquirente possa ottenere un'agevolazione fiscale dal governo:

  • Il veicolo elettrico deve avere un punto di assemblaggio finale in Nord America
  • Una certa percentuale di componenti della batteria deve provenire dal Nord America
  • Una certa percentuale di 'materiali critici' deve provenire dal Nord America o da paesi che hanno accordi di libero scambio con gli Stati Uniti.

  2017 Toyota Prius Prime, veicoli elettrici

Analizzare ciò che rende i veicoli elettrici idonei

Le tre modifiche sopra elencate sono una visione di alto livello di ciò che è cambiato a causa dell'IRA, ma le cose diventano ancora più complesse quando inizi a scomporle. A livello base, ogni singolo veicolo elettrico deve avere un punto di assemblaggio finale in Nord America per poter beneficiare di qualsiasi parte del credito d'imposta federale. Ciò limita fortemente il numero di veicoli disponibili che possono beneficiare del credito d'imposta federale, ma questo era il punto. Il governo voleva che più persone passassero ai veicoli elettrici di fabbricazione americana, quindi si è assicurato di offrire il credito d'imposta federale solo sui veicoli elettrici costruiti qui. Lasceremo a te dire se è una buona cosa.

Quindi ci sono due requisiti principali per 'minerali critici' e 'componenti della batteria'. Ognuna di queste sezioni risulta in un importo di credito di $ 3.750. Quindi, se un veicolo soddisfa i requisiti dei minerali critici ma non la parte dei componenti della batteria, è idoneo solo per $ 3.750 e viceversa. Solo un veicolo elettrico che soddisfa entrambi i requisiti ed è costruito in Nord America può beneficiare dell'intero credito d'imposta di $ 7.500.

Ecco cosa significano effettivamente i due requisiti. La porzione di minerali critici richiede che un EV abbia una percentuale minima di minerali critici che devono essere estratti o lavorati negli Stati Uniti. In alternativa, i minerali devono provenire da uno dei partner di libero scambio degli Stati Uniti o essere riciclati in Nord America. La sezione dei componenti della batteria richiede che un veicolo elettrico abbia una percentuale minima di componenti della batteria fabbricati o assemblati in Nord America.

  Tesla's lineup of electric vehicles lined up in front of chargers in a parking lot with trees in the back.

Nuovi costi EV e limiti di peso

Un altro importante cambiamento introdotto dall'IRA è un limite di costo per i veicoli elettrici. Il governo federale ha fissato un prezzo massimo per i veicoli elettrici che varia a seconda dello stile della carrozzeria. Le berline elettriche non possono costare più di $ 55.000, mentre i camioncini, i furgoni e i SUV più grandi non possono superare gli $ 80.000. Siamo spiacenti, acquirenti GMC Hummer EV, sei sfortunato. Queste cifre si basano sul prezzo consigliato del veicolo, sebbene venga preso in considerazione anche il prezzo finale dell'auto. Se impacchettate tonnellate di opzioni su un veicolo al punto che costa più di $ 80.000, l'auto non avrà diritto al credito d'imposta federale.

C'è anche una nuova sezione su quanto possono guadagnare gli acquirenti per avere diritto al credito d'imposta federale. I single filer possono guadagnare un massimo di $ 150.000, il capofamiglia ha un limite massimo di $ 225.000 e gli acquirenti che sono sposati e depositano congiuntamente possono guadagnare fino a $ 300.000. Siamo onesti: le persone che guadagnano questo tipo di denaro non hanno davvero bisogno dell'aiuto del governo per acquistare un veicolo elettrico.

Oltre ai prezzi, il governo sta anche organizzando i veicoli elettrici in base al peso. Per essere classificati come SUV, i veicoli elettrici devono pesare tra 6.000 e 14.000 sterline. Questo strano requisito impedisce alla Tesla Model Y Long Range a doppio motore di beneficiare del credito d'imposta federale. Mettendo sale nella ferita, con la Model Y che parte da $ 67.190 (con destinazione), perde il limite per i veicoli elettrici perché supera il limite di $ 55.000 per automobili . Stranamente, la Model Y a sette passeggeri può beneficiare del credito d'imposta federale semplicemente perché pesa di più.

  La gamma Chevrolet completamente elettrica con Blazer EV, Equinox EV e Silverado EV durante una presentazione ai media.

Modifiche in arrivo nel 2023

Il governo federale avrebbe dovuto sistemare le cose e prepararle per l'inizio del 2023, ma ciò non è accaduto. Invece, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato che ritarderà i suoi requisiti ufficiali fino a marzo 2023, quindi le cose sono attualmente in uno stato di limbo e rimarranno incerte fino ad allora. Per ora, ecco cosa devi sapere.

Il governo dovrebbe annunciare che, a partire da marzo, i veicoli elettrici dovranno essere fabbricati secondo le seguenti specifiche: il 40% dei 'minerali critici' utilizzati nel processo di produzione deve soddisfare i requisiti necessari sopra elencati e il 50% della batteria le parti devono essere prodotte o assemblate in Nord America. Entrambe queste cifre aumenteranno rispettivamente del 10% ogni anno fino al 2031. Poiché il governo ha ritardato la sua decisione ufficiale fino a marzo, prevediamo che tutti i veicoli elettrici costruiti in Nord America potranno beneficiare dell'intero credito di $ 7.500 purché soddisfare il prezzo massimo. Sulla base dei cambiamenti previsti in arrivo a marzo, riteniamo che la maggior parte dei veicoli elettrici avrà diritto solo alla metà, o $ 3.750, del credito d'imposta federale.

Veicoli elettrificati di ogni tipo , che include ibridi, ibridi plug-in e auto completamente elettriche, deve avere una capacità della batteria di almeno 7 kWh per poter beneficiare del credito d'imposta federale. Mentre un pacco batteria da 7 kWh sembra piccolo, questo consentirà ad alcuni PHEV di qualificarsi per il credito d'imposta.

Inoltre, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato che i consumatori che noleggiano un nuovo veicolo elettrico potranno beneficiare dell'intero credito d'imposta federale di $ 7.500, indipendentemente da dove viene costruito il veicolo. Questa è una scappatoia interessante per gli acquirenti, in quanto consente loro di ottenere veicoli da Hyundai, Toyota, Kia, Subaru, Mazda e altri con il pieno credito d'imposta. Ci aspettiamo che i concessionari e le società di finanziamento prendano l'intero importo del credito d'imposta federale e trasmettano eventuali risparmi agli acquirenti tramite pagamenti di leasing ridotti. Una scappatoia simile è stata messa in atto per gli acquirenti che desiderano acquistare un veicolo elettrico per 'uso commerciale'. Gli usi che rientrano in questa categoria includono il ride sharing e il leasing.

Nel 2023, i veicoli elettrici usati potranno beneficiare di un credito federale inferiore di $ 4.000 o del 30% del prezzo del veicolo. Affinché un veicolo possa qualificarsi, deve avere meno di due anni e costare meno di $ 25.000. A differenza dei veicoli nuovi, i veicoli elettrici usati non devono essere fabbricati in Nord America o seguire gli stessi requisiti per i componenti della batteria o i minerali critici. Gli acquirenti che desiderano acquistare un veicolo usato devono soddisfare un limite di reddito, sebbene non sia alto come quello per i nuovi veicoli elettrici. Gli acquirenti non possono guadagnare più di $ 75.000 per i single filer, $ 112.500 per i capifamiglia e $ 150.000 per coloro che depositano congiuntamente.

  Ford F-150 Fulmine alla Ford's Rouge Electric Vehicle Center in a factory with bright lights in the back.

E il futuro?

Finora, sappiamo di alcuni cambiamenti che si verificheranno dopo il 2023. A partire dal 2024, il governo aggiungerà una formulazione al credito d'imposta federale che esclude i componenti della batteria dalla Cina. Nel 2025 verranno aggiunte ulteriori diciture per garantire che i minerali delle batterie non possano provenire da una 'entità straniera di interesse', che interesserà principalmente la Russia e la Cina. Ciò si rivelerà difficile per le case automobilistiche, poiché la maggior parte dei marchi riceve batterie e componenti per veicoli elettrici dalla Cina.

Nel 2023, il credito d'imposta federale verrà applicato alla dichiarazione dei redditi dell'acquirente, che sarà presentata l'anno successivo nel 2024. A partire dal 2024, gli acquirenti possono scegliere di trasferire il credito d'imposta a un concessionario di loro scelta per abbassare il prezzo del veicolo a il momento dell'acquisto.

  Modulo fiscale di credito per veicoli elettrici qualificato

Come capire quali veicoli richiedere il credito d'imposta

Con l'entrata in vigore di tutti questi cambiamenti, trovare un veicolo elettrico effettivamente idoneo per il credito d'imposta federale può essere un incubo. Ti consigliamo di fare le tue ricerche prima di esaminare l'acquisto di un'auto. Se vuoi vedere quali veicoli sono attualmente idonei per il credito d'imposta federale, puoi visitare il Sito ufficiale dell'IRS . Abbiamo anche stilato un elenco degli attuali veicoli idonei, che include alcuni PHEV. IL Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha anche un utile sito dove è possibile ottenere maggiori informazioni sui punti di assemblaggio finale per i veicoli elettrici ed esplorare gli incentivi statali.

  • Audi
    • 2023 Q5 e-Quattro ($80,000)
  • BMW
    • 2023 330e ($ 55.000)
    • 2023 X5 eDrive45e ($ 80.000)
  • Cadillac
    • 2022-2023 Lyriq ($ 55.000)
  • Chevrolet
    • Bullone 2022-2023 ($ 55.000)
    • Bolt EUV 2022-2023 ($ 55.000)
  • Chrysler
    • Chrysler Pacifica Hybrid 2022-2023 ($ 80.000)
  • Guado
    • 2022-2023 Escape Plug-in Hybrid ($ 80.000)
    • Transito elettronico 2022-2023 ($ 80.000)
    • Fulmine F-150 2022-2023 ($ 80.000)
    • Mustang Mach-E 2022-2023 ($ 55.000)
  • Jeep
    • 2022-2023 Wrangler 4xe ($ 80.000)
    • 2022-2023 Grand Cherokee 4xe ($ 80.000)
  • Lincoln
    • 2022-2023 Lincoln Aviator Grand Touring ($ 80.000)
    • 2022-2023 Lincoln Corsair Grand Touring ($ 55.000)
  • Nissan
    • 2021-2023 Foglia di Nissan ($ 55.000)
  • Riviano
    • 2022-2023 Rivian R1S ($ 80.000)
    • 2022-2023 Rivian R1T ($ 80.000)
  • Tesla
    • Modello 3 2022-2023 ($ 55.000)
    • Modello Y 2022-2023 (2 file: limite di $ 55.000, 3 file: limite di $ 80.000)
  • VW
    • 2023 VW ID.4 (RWD: limite di $ 55.000, AWD: $ 80.000)
  • Volvo
    • Varianti ibride plug-in S60 2022-2023 ($ 55.000)

Commenti

notizie auto, bmw, evs, premium